Torna al catalogo generale

Meikenut

“REV”

Un incontro tra antico e nuovo, tradizione e innovazione: questo il tema portante del CD di questo giovane quintetto biellese. Il disco offre un repertorio composto prevalentemente da brani della tradizione locale arricchiti da freschi e vivaci arrangiamenti etnici.

IL GRUPPO

Meikenut nascono sul finire degli anni Novanta dall'incontro di musicisti biellesi provenienti da diverse esperienze musicali. L'impegno della formazione si è orientato inizialmente verso un attento studio e ricerca per la diffusione di musica e danza folk. Con il passare degli anni, il lavoro, intriso di forte passione per quest'arte e per strumenti ricchi di storia, è sfociato in una formula espressiva che si discosta dalla tradizione popolare ed arriva a coniugare con fantasia passato e futuro, dando origine ad una sequenza di brani emozionante.

IL DISCO

La scelta del repertorio selezionato per questo lavoro si è orientata principalmente verso melodie del passato, in particolar modo le cosiddette "monferrine" arricchite da freschi e vivaci arrangiamenti di volta in volta etnici o che traggono ispirazione dalla musica reggae e jazz, nello spirito del gruppo di dare un’impronta personale al cosiddetto folk revival.

La ricerca, la cura degli arrangiamenti e la composizione di nuovi brani sono le caratteristiche principali di questo disco, che personalizzano la musica dei Meikenut rendendola piacevole non solo per chi ama le danze popolari ma anche per chi si dedica al puro ascolto. Monferrine e pot-pourri fanno parte di una raccolta di brani anonimi ritrovati da Meikenut in Campiglia Cervo (Biella).

I BRANI

  1. Pot-pourri 2 (trad.)
  2. An val d’Andurn (trad.)
  3. Monferrine suite 1 (trad.)
  4. O gin gin (trad.)
  5. Monferrine suite 3 (trad.)
  6. ‘N ‘ti arzimoi (trad.)
  7. Pot-pourri 1 (trad.)
  8. Monferrine suite 5 (trad.)
  9. La tabachina (trad.)
  10. Pot-pourri (trad.)

LA FORMAZIONE

  • Raffaele Antoniotti: organetto, sax, whistles, voce, arrangiamenti
  • Elena Mantovani: arpa
  • Miss. Silvietta: violino elettroacustico
  • Claudio Montagnoli: percussioni
  • Doctor Lorenz: contrabbasso