Torna al catalogo generale

A Fil de Ciel

"Vertigo"

Molta acqua è passata sotto i ponti da quando, nel 2004, i cuneesi A Fil de Ciel pubblicarono il loro omonimo CD d’esordio. Il sound del gruppo è cambiato, si è evoluto, facendosi ancora più incisivo ed originale. Ma senza abbandonare la strada maestra, che li vede sempre impegnati a rielaborare – e in alcuni casi anche comporre – preziose melodie sacre e profane dell’area occitana che solca le vallate d’Oc dal Piemonte ai Pirenei. Tra gli ospiti di questo disco anche Davide Arneodo, eclettico polistrumentista già membro di A Fil de Ciel e oggi stabilmente in forza ai Marlene Kuntz.

Il gruppo nasce originariamente come formazione acustica con l’intento di riportare in vita melodie della tradizione medievale/trobadorica, provenienti anche dall’area Occitana.
In seguito il quintetto matura uno stile particolare attraverso una cura attenta degli arrangiamenti e delle sonorità, arricchendo il repertorio di nuovi brani anche di composizione personale e aggiungendo alla formazione originaria una tastiera e una vasta sezione ritmica.
La musica degli A Fil de Ciel riesce così a oltrepassare le mura stilistiche del folk per giungere a una dimensione propria più rarefatta, ma non per questo meno incisiva, questo anche grazie all’utilizzo attento di timbri come il clavicembalo, il pianoforte e l’organo, strumenti capaci di rompere le barriere del tempo.

Nel 2004 inizia il primo lavoro discografico del gruppo, edito da Folkclub Ethnosuoni, che vede la partecipazione straordinaria di Riccardo Tesi.
Da segnalare le partecipazioni al Festival Mistà nel 2003 e 2005 e al Festival di San Fruttuoso 2004 come unico gruppo partecipante di musica non classica.
Ha suonato inoltre al Piccolo Regio di Torino, in occasione del Festival Cantè Bergera al teatro Alfieri di Asti, al festival Mediterranìa di Manresa (Spagna), a Pragelato in occasione dei Giochi Olimpici, al Cantavalli 2006, in occasione di vari festival (Scenario Montagna, Itinera classica, Klang Alps di Merano, Festival du Cinema italien a Bastia – Corsica - ecc.) e recentemente con Riccardo Tesi alla Basilica dei Fieschi (Cogorno, Ge) e nell’ambito della rassegna Occitanica (anno 2007).

TRACK-LIST

  1. Ven kerida, ven amada (trad)
  2. Vertigo (Lovera)
  3. Isabel (trad)
  4. Plaisir d’amour (trad)
  5. La romança de Clotilda (trad)
  6. Organdi (Chabenat)
  7. L’anonciacion (trad)
  8. La gaseta (Berardo)
  9. Paura vilòta (trad)
  10. Sant Jusep embo Maria (trad)
  11. La Vierge (trad)
  12. Adius a la Val d’Aran (Maffrand)
  13. Manresa (Fresia)

Il gruppo

  • GABRIELLA BRUN: ghironde, organetto, glockenspiel (8), flauto soprano (2, 10)
  • SILVIO CEIRANO: chitarra, ocean drum, wind chimes, noci, vento, scricchiolii, bodhran, temple blocks, sonagli, cabaza, cajón, darbuka, vibrafono, glockenspiel (7, 8), batteria, berimbau, udu drum, tamburello basco, caxixi, kalimba.
  • ROBERTO FRESIA: tastiere, organetto (2)
  • MARCO LOVERA: trombone, cornamuse, galobet
  • ROSELLA PELLERINO: voce

con

  • MARCO ALLOCCO: violoncello, contrabbasso
  • DAVIDE ARNEODO: violino, slide guitar, mandolino, toy piano.
  • MICHELE PIANTA’: basso elettrico

Produzione artistica ed esecutiva: A Fil de Ciel
Registrazione, mixaggio e mastering: Fabrizio Barale e Enrico Tortarolo, Studio Piave 34, Cuneo
Arrangiamenti: A Fil de Ciel
Testi italiani: Rosella Pellerino
Normalizzazione grafia classica e adattamento occitano: Rosella Pellerino
Copertina: Paolo Viglione
Fotografie: Paolo Viglione
Traduzione inglese: Cristina Carli
Progetto grafico: Simona Novella