Torna al catalogo generale

Lino Davide & Viamedina

"Uno lune e Monte"

A cinque anni di distanza dall’uscita del CD d’esordio, Lino Davide ritorna con la sua band e con un nuovo progetto fra canzone popolare, folk d’autore e world music. Dieci brani inediti di sua composizione, realizzati con la collaborazione di alcuni fra i musicisti più esperti del genere sulla scena musicale partenopea. Solita classe, solita felice vena creativa, solita ambientazione acustica, tra plettri, fiati etnici, percussioni, archi ed armonizzazioni vocali.

Il disco

Viamedina è sempre stata una open - band, un progetto partito nel 1996 dalle cantine, per sperimentare, e che ha poi varcato l’oceano e raggiunto porti lontani, nelle playlist di radio specializzate in folk, world e roots music. L’album omonimo, quello d’esordio, ha raccolto recensioni lusinghiere in Italia e fuori, e con mia soddisfazione qualche brano è entrato nel repertorio di altri gruppi, in importanti compilation a distribuzione nazionale e perfino sul grande schermo.

Con questo nuovo lavoro si riparte da quell’esperienza, arricchita dall’incontro con nuovi musicisti e le piazze dei concerti.

Lino Davide & Viamedina, perché in questo disco ho interpretato tutti i brani con la mia voce, mentre prima si privilegiava spesso una voce solista femminile. E poi perché con qualche brano sono uscito dai canoni tradizionali per andare verso una mia visione della canzone popolare dialettale d’autore, ma sempre nel rispetto della solita ambientazione acustica.

La struttura dei brani è sostanzialmente quella di canzone con strofe e ritornello, dove i nostri strumenti tipici incontrano quelli di altre tradizioni, plettri, fiati etnici, percussioni, archi ed armonizzazioni vocali.

Ancora un viaggio nella tradizione, attraversando colori e sensazioni del Sud: le guerre dimenticate, che continuano a generare un forte flusso migratorio verso il Mediterraneo, il ‘mal di vivere’ in una terra martoriata ed umiliata ma che continua a ribollire nella sua musica, con il ritmo incessante dei suoi tamburi e la rabbia della sua poesia, il canto delle stagioni ed i tempi lenti della terra, la grandezza della natura, le filastrocche, i cori ed i giochi dell’infanzia nei cortili delle periferie di Napoli. Uno ‘mponti luna o Uno, luna e monte era uno di quei giochi estivi, all’aria aperta. Un gioco comune in molte altre parti d’Italia, soprattutto del sud (saltacavallina, salterello ecc.), accompagnato dai bambini con strofette numerate da uno a tredici - o sedici - e apparentemente senza senso. Ma un senso l’avevano, eccome: era il gioco delle estati da correre, che profumavano di sole, pane fresco e frutta matura. Cose e sensazioni da non perdere...

Lino Davide

Il gruppo

Viamedina è un progetto ideato da Lino Davide ed iniziato nel ’96.¬†Nel 2001 il primo passaggio importante: Radio Rai 1 nel programma di Pergolani e Marengo, Demo, quando il brano “Stu Mare”, diventa sigla di chiusura della¬† popolare trasmissione radiofonica per alcune settimane. Lo stesso brano è incluso nella prima compilation del Mei/Audiocoop ed Indipendent Music “Radio Pirata”, con la partecipazione di Nada, Subsonica, Feel Good Production, Afterhours ed altri nomi importanti della scena indie. Lo stesso brano nel 2003 viene incluso nella compilation “The best of Demo”, edita da Raitrade per celebrare il successo dell’omonimo programma. Nel 2004 la compilation “Sulla Memoria”, presentata durante il primo Mantova Festival con il brano Alla Festa: un omaggio degli artisti indipendenti al giorno della memoria, contro tutte le guerre e le persecuzioni razziali, per non dimenticare, con la partecipazione tra gli altri di Moni Ovadia. Nello stesso anno Viamedina approda al grande schermo: i registi B.Colella e L. Giuliano scelgono il brano Stu mare come leit motiv del film “Ladri di Barzellette”.

Nel 2005 Folkclubethnosuoni pubblica il disco Viamedina. Il Cd ripercorre il viaggio musicale di questa band, con brani inediti dello stesso Lino Davide e la partecipazione di numerosi ospiti. Il Cd riscuote ampi consensi dalla stampa specializzata e viene inserito nell’Archivio sonoro della canzone napoletana.

Nel Novembre 2005 il gruppo riceve il Premio Fuorigrotta, assegnato dalla circoscrizione di questo quartiere di Napoli a tutti gli artisti nati o cresciuti appunto nel popoloso quartiere napoletano, tra cui Peppe Barra, Enzo Moscato e tantissimi altri. Nel gennaio 2006 arriva la partecipazione con il brano Acqua alla compilation “The Best of Indies in Italy” promossa dal Mei/Audiocoop a rappresentare la musica indipendente italiana al Midem di Cannes. A febbraio 2006 riceve la Pergamena del Premio “SIAE per Demo”, come finalista, terzo classificato, fra oltre 1500 brani.

Viamedina ha partecipato ad importanti eventi in tutt’Italia tra cui Telethon, CousCous Festival di San Vito lo Capo, Demo Tour a Ferrara ed al PalaRossini di Ancona, Maggio dei Monumenti a Napoli, Festival Musica Oltre a Milano ed i suoi brani sono nelle playlist delle principali radio specializzate in musica folk e world nel mondo.

I Brani

  1. A sud d’ ‘o munn’
  2. Chiove e gghiesce ‘o sole
  3. Nient’ ‘e nuovo sott’ ‘o sole
  4. Navigando a Sud
  5. Canto dei mesi
  6. Sott’ ‘o stess’ sole
  7. Miette ll’anema ‘o sole
  8. E dacce musica
  9. ‘A terra nosta
  10. Uno, luna e monte

Tutti i brani sono composti e arrangiati da Lino Davide.